Concorsi

CORTE DEI CONTI, 60 AMMINISTRATIVI-(ROMA)

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di sessanta posti di personale amministrativo, area III, caratterizzate da specifiche professionalita’, con orientamento economico – finanziario – statistico. (GU n.84 del 21-10-2022)
Requisiti:
Laurea magistrale (LM), appartenente ad una delle seguenti classi: LM-56 Scienze dell’economia; LM-77 Scienze economico-aziendali; LMG-01 Giurisprudenza; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-62 Scienze della politica; LM-52 Relazioni internazionali; LM-16 Finanza; LM-82 Scienze statistiche; LM-83 Scienze statistiche attuariali e finanziarie ovvero laurea specialistica (LS) ex decreto ministeriale n. 509/1999 ovvero diploma di laurea (DL) conseguito con ordinamento previgente al decreto ministeriale n. 509/1999, equiparati
Dove va spedita la domanda:
https://concorsi.corteconti.it e seguire la procedura ivi indicata, selezionando il concorso «C101-3F3 Economico – Finanziario – Statistico 60 Posti» e compilando la domanda di partecipazione mediante il format on-line.
Scadenza: 20/12/2022
Prove d’esame: Prova preselettiva
Qualora il numero dei candidati ammessi sia superiore a settecento, l’amministrazione si riserva di espletare prove selettive, consistenti in una serie di quesiti a risposta multipla, nelle materie oggetto delle prove scritte.

La prova preselettiva consiste nella somministrazione di cento quesiti, vertenti sulle discipline previste per le prove scritte, da risolvere nel tempo massimo di novanta minuti. Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da quattro risposte alternative, delle quali solo una e’ esatta.

La prima prova scritta dura quattro ore e consiste nello svolgimento di un elaborato contenente argomentata risposta a due quesiti sulle seguenti materie:
a) economia politica e/o politica economica e/o analisi delle politiche pubbliche;
b) diritto commerciale;
c) diritto pubblico dell’economia.
2. La seconda prova scritta dura tre ore e consiste:
a) nello svolgimento di un elaborato in materia di contabilità di Stato e degli enti pubblici;
b) nell’analisi e nella soluzione di un caso concreto, attinente all’attività lavorativa e alle mansioni del profilo di cui al presente bando.

La prova orale consiste in un colloquio che verte, oltre che sulle materie oggetto delle due prove scritte, anche sulle seguenti materie:
a) scienza delle finanze e diritto finanziario;
b) diritto amministrativo ed elementi di diritto dell’Unione europea, con particolare riferimento alla governance economica europea;
c) disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione ed elementi di diritto penale (reati contro la pubblica amministrazione);
d) statistica e analisi dei dati;
e) legislazione sulla Corte dei conti;
f) lingua straniera, a scelta del candidato, tra inglese e francese;
g) elementi di informatica giuridica, utilizzo di internet, posta elettronica, PEC e firma digitale: conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piu’ diffuse (quali pacchetto Office, in particolare Word, Excel e PowerPoint).
La prova orale sulla conoscenza della lingua straniera consiste in esercizi di lettura, traduzione e conversazione, finalizzata alla valutazione della conoscenza da parte del candidato della lingua inglese o francese.
Per visualizzare il bando completo visita il sito https://www.concorsipubblici.com/concorso-248705-amministrativo-roma-corte-dei-conti.htm
Fonte: concorsipubblici.com

MINISTERO DELLA CULTURA: MAXI CONCORSO PER L’ASSUNZIONE DI 518 FUNZIONARI

Con pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana dell’8 novembre 2022, Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 88, la Commissione RIPAM ha indetto un concorso finalizzato all’assunzione a tempo pieno e indeterminato di 518 unità di personale non dirigenziale (Funzionari) da inquadrare nell’area III, nei ruoli e nelle sedi del Ministero della Cultura, a eccezione della Provincia di Bolzano.
Questi i posti messi suddivisi per profilo:
268 posti per Funzionario archivista di Stato;
130 posti per Funzionario bibliotecario;
15 posti per Funzionario restauratore-conservatore;
32 posti per Funzionario architetto;
35 posti per Funzionario storico dell’arte;
20 posti per Funzionario archeologo;
8 posti per Funzionario paleontologo;
10 posti per Funzionario demoetnoantropologo.
Per partecipare al concorso bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti generali (validi per tutti i profili):
cittadinanza italiana o di altro Stato membro UE (sono ammessi al concorso anche i familiari di cittadini italiani o di un altro Stato membro UE che non abbiano la cittadinanza di uno Stato membro UE ma che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché i cittadini di Paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria);
età non inferiore a 18 anni;
adeguata conoscenza della lingua italiana (per i cittadini stranieri);
godimento dei diritti civili e politici (per i cittadini stranieri anche negli Stati di appartenenza e provenienza ove compatibile con lo status posseduto);
idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce;
non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una PA per persistente insufficiente rendimento e non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale, ai sensi dell’articolo 127, comma 1, lettera d), del TU delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con DPR 3/1957, e ai sensi delle corrispondenti disposizioni di legge e dei CCNL relativi al personale dei vari comparti;
non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana (per i candidati di sesso maschile).
In base al profilo per cui ci si candida, è inoltre richiesto il possesso dei seguenti requisiti specifici (titoli di studio):
Funzionario archivista di Stato: laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia (LM-5) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e, in aggiunta, diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di II livello di durata biennale in materie attinenti al patrimonio culturale oppure diploma di una delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso il Ministero della cultura o titoli equipollenti oppure, in alternativa, qualunque laurea specialistica, magistrale o vecchio ordinamento o titoli equiparati o equipollenti secondo la normativa vigente e, in aggiunta, diploma di specializzazione di una delle scuole di alta formazione e di studio che operano presso la scuola di specializzazione in Beni archivistici e librari o presso le scuole di Archivistica, paleografia e diplomatica del Ministero della cultura istituite presso gli Archivi di Stato o titoli equipollenti oppure dottorato di ricerca o master universitario di II livello di durata biennale in beni archivistici o equivalente.
Funzionario bibliotecario: laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia (LM5) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e, in aggiunta, diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di II livello.
Funzionario restauratore conservatore: laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR/02) oppure diploma rilasciato dalle scuole di alta formazione e di studio che operano presso l’Istituto centrale per il restauro, l’Opificio delle pietre dure, l’Istituto centrale per la patologia degli archivi e del libro o altro titolo equiparato ai sensi del decreto interministeriale 87/2009 o del decreto del MIUR del 21 dicembre 2017 oppure diploma accademico di II livello di durata quinquennale in Restauro delle Accademie di belle arti oppure qualifica di Restauratore di beni culturali riconosciuta ai sensi dell’articolo 182 del DLgs del 22 gennaio 2004 recante Codice dei beni culturali e del paesaggio.
Funzionario architetto: laurea magistrale in Architettura del paesaggio (LM-3), Architettura e ingegneria edile/Architettura (LM-4), Conservazione dei beni architettonici e ambientali (LM-10), Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale (LM-48) o Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio (LM-75) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e, in aggiunta, diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di II livello in materie attinenti al profilo professionale.
Funzionario storico dell’arte: laurea magistrale in Storia dell’arte (LM-89) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e, in aggiunta, diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di II livello in materie attinenti al profilo professionale.
Funzionario archeologo: laurea magistrale in Archeologia (LM2) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e, in aggiunta, diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di II livello in materie attinenti al profilo professionale.
Funzionario paleontologo: laurea magistrale in Scienze e tecnologie geologiche (LM-74), Scienze della natura (LM-60), Biologia (LM-6) o Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR/02) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e, in aggiunta, diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di II livello in materie attinenti al patrimonio culturale.
Funzionario demoetnoantropologo: laurea magistrale in Antropologia culturale e etnologia (LM-1) o titoli equiparati secondo la normativa vigente e, in aggiunta, diploma di specializzazione o dottorato di ricerca o master universitario di II livello in materie attinenti al profilo professionale.
L’iter di selezione prevede lo svolgimento delle seguenti fasi concorsuali:
prova scritta;
prova orale;
valutazione dei titoli.
Le domande di partecipazione alle selezioni devono essere prodotte e inviate, secondo le modalità indicate nel bando, entro e non oltre il 9 dicembre 2022.
Per visualizzare il bando completo visita il sito https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2022-11-08&atto.codiceRedazionale=22E14159
Fonte: wecanjob.it

CERVETERI: CONCORSI PER ASSISTENTI SOCIALI E ISTRUTTORI DI VIGILANZA

Con pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana dell’11 novembre 2022, Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 89, presso il Comune di Cerveteri (RM) sono stati banditi 2 concorsi finalizzati all’assunzione dei seguenti profili professionali:
2 Assistenti sociali (categoria D, posizione economica D1) a tempo pieno e determinato;
2 Istruttori di vigilanza (categoria C, posizione economica C1) a tempo pieno e indeterminato.
In base al profilo per cui ci si candida, per partecipare alle selezioni bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:
Assistente sociale: cittadinanza italiana o di Stato membro UE o di Stato terzo (purché, in quest’ultimo caso, ci sia una delle seguenti condizioni: essere familiari di cittadini UE e avere la titolarità del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; avere la titolarità del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; avere la titolarità dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria); adeguata conoscenza della lingua italiana (per i cittadini stranieri); godimento dei diritti civili e politici (per i cittadini stranieri, anche nel Paese di appartenenza o provenienza); età non inferiore ai 18 anni e non superiore a quella di collocamento a riposo per raggiunti limiti di età; posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985), oppure posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva previsto dagli ordinamenti del paese di appartenenza (per i cittadini stranieri); non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una PA per persistente insufficiente rendimento e non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’articolo 127, comma 1, lettera d) del TU delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con DPR 3/1957 e successive modifiche ed integrazioni; non aver riportato condanne penali per i delitti previsti nel Capo I del Titolo II del libro secondo del Codice Penale, né sanzioni a conclusione di procedure di responsabilità disciplinare, né avere procedimenti in corso della stessa natura; non trovarsi in condizioni di inconferibilità o incompatibilità di incarichi presso una PA; laurea o diploma in Servizio sociale riconosciuti come abilitanti alla professione di Assistenti sociali ai sensi della normativa vigente; iscrizione all’Albo professionale degli Assistenti sociali (sezione A o B).
Istruttore di vigilanza: cittadinanza italiana; godimento dei diritti civili e politici; età non inferiore ai 18 anni e non superiore a quella di collocamento a riposo per raggiunti limiti di età; posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985); non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una PA per persistente insufficiente rendimento e non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’articolo 127, comma 1, lettera d) del TU delle disposizioni concernenti lo Statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con DPR 3/1957 e successive modifiche ed integrazioni; non aver riportato condanne penali per i delitti previsti nel Capo I del Titolo II del libro secondo del Codice Penale, né sanzioni a conclusione di procedure di responsabilità disciplinare, né avere procedimenti in corso della stessa natura; non trovarsi in condizioni di inconferibilità o incompatibilità di incarichi presso una PA; patente di guida B; conoscenza della lingua inglese e dei principali programmi informatici per l’automazione dell’Ufficio (word, excel, posta elettronica e tecnologie di navigazione in internet); non avere impedimenti al porto o all’uso dell’arma di servizio e possedere i requisiti previsti dalla normativa vigente per l’uso della stessa; disponibilità incondizionata a condurre i veicoli in dotazione al Corpo di Polizia Locale; diploma di istruzione superiore di durata quinquennale; possesso dell’idoneità psico/fisica ed attitudinale incondizionata al servizio di Polizia Locale ed al servizio esterno articolato su tutte le fasce orarie; non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici.
L’iter di selezione prevede, in base al profilo, lo svolgimento delle seguenti prove concorsuali:
Assistente sociale: eventuale preselezione; valutazione dei titoli; colloquio.
Istruttore di vigilanza: eventuale preselezione; prova scritta; prova orale.
Le domande di partecipazione ai concorsi devono pervenire al Comune di Cerveteri, secondo le modalità indicate nel bando, entro e non oltre le ore 17:00 del 12 dicembre 2022.
Per visualizzare l’offerta completa e scaricare il bando visita il sito https://www.wecanjob.it/archivio6_cerveteri-concorsi-assistenti-sociali-istruttori-vigilanza_0_10679.html
Fonte: wecanjob.it

ISPRA AMBIENTE: CONCORSI PER 8 TECNOLOGI

L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA Ambiente) ha pubblicato due concorsi per complessivi 8 posti di tecnologi per la sede di Roma (Lazio).
I vincitori delle selezioni saranno assunti mediante contratto di lavoro a tempo determinato e pieno.
La scadenza entro la quale presentare le domande è fissata al giorno 8 dicembre 2022.
I concorsi ISPRA Ambiente prevedono, dunque, la copertura presso la sede di Roma dei seguenti posti di lavoro:
n. 2 tecnologi III livello ‐ del CCNL Istruzione e Ricerca – a tempo pieno e determinato della durata di 13 mesi (e comunque non oltre la data di scadenza della Convenzione fissata al 31 dicembre 2023);
n. 6 tecnologi III livello ‐ del CCNL Istruzione e Ricerca con contratto di lavoro a tempo pieno e determinato della durata di 36 mesi (e comunque non oltre la data di scadenza della Convenzione).
Per essere ammessi alle predette selezioni occorre possedere i requisiti di seguito riassunti:
cittadinanza italiana o di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea;
età non inferiore a 18 anni;
inclusione nell’elettorato politico attivo;
idoneità fisica al servizio continuativo e incondizionato all’impiego;
non essere stati destituiti, dispensati da precedente impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento oppure non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile o non essere stati licenziati in applicazione delle normative sanzionatorie di cui ai relativi Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro e non essere stati interdetti dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato.
In relazione al bando di proprio interesse, ai concorrenti è richiesto anche il possesso dei seguenti requisiti specifici:
N. 2 TECNOLOGI
laurea magistrale in Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Scienze Ambientali, Scienze Forestali e Ambientali, Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e il Territorio, Scienze Geologiche, Geografia, Ingegneria dell’Ambiente e del Territorio, Architettura, Pianificazione Territoriale Urbanistica ed Ambientale e/o titoli equiparati o equipollenti;
titolo di Dottore di Ricerca attinente all’attività richiesta dal bando ovvero aver svolto almeno un triennio di attività di natura tecnologica e/o professionale presso Università o qualificati Enti e Centri di ricerca pubblici e privati, anche stranieri, in almeno uno degli ambiti riportati nel bando.
N. 6 TECNOLOGI
laurea magistrale in Ingegneria (tutti gli indirizzi) o Chimica o Chimica Industriale o Fisica o Scienze Geologiche o Scienze Ambientali e/o titoli equiparati o equipollenti;
titolo di Dottore di Ricerca attinente all’attività richiesta dal bando ovvero aver svolto almeno un triennio di attività di natura tecnologica e/o professionale presso Università o qualificati Enti e Centri di ricerca pubblici e privati, anche stranieri, in almeno uno degli ambiti specificati nel bando.
Le due procedure selettive saranno espletate attraverso le seguenti fasi:
prova scritta;
valutazione dei titoli;
prova orale.
Si invita a consultare i singoli bandi allegati a fine articolo per ulteriori precisazioni.
L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) è ente pubblico di ricerca, con personalità giuridica di diritto pubblico, autonomia tecnica, scientifica, organizzativa, finanziaria, gestionale, amministrativa, patrimoniale e contabile. È sottoposto alla vigilanza del Ministro della Transizione Ecologica (Mite).
Le domande di ammissione alle procedure concorsuali, corredate dai documenti indicati nei rispettivi bandi, devono essere inviate unicamente per via telematica, entro le ore 16.00 del giorno 8 dicembre 2022, attraverso l’applicazione disponibile sul sito https://selezione.isprambiente.it/
Per visualizzare e scaricare il bando visita il sito https://www.ticonsiglio.com/ispra-ambiente-concorsi-tecnologi/
Fonte: ticonsiglio.com

BANCA D’ITALIA: CONCORSI PUBBLICI PER L’ASSUNZIONE DI SESSANTA LAUREATI CON ORIENTAMENTO ECONOMICO E STATISTICO.

La Banca d’Italia indice i seguenti concorsi pubblici per l’assunzione a tempo indeterminato di:
A. 30 Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali
B. 20 Esperti con orientamento nelle discipline economico-finanziarie
C. 10 Esperti con orientamento nelle discipline statistiche
Sono richiesti i seguenti requisiti.
1)Laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110, o votazione equivalente, in Scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S), Scienze dell’economia (LM-56 o 64/S), Finanza (LM-16 o 19/S), Relazioni internazionali (LM-52 o 60/S)’ Scienze della politica (LM-62 o 70/S), Statistica economica, finanziaria e attuariale (91/S), Scienze statistiche (LM-82), Scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), Matematica (LM-40 o 45/S), Fisica (LM17 o 20/S), Ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S) o laurea vecchio ordinamento, conseguita con un punteggio di almeno 105/110, o votazione equivalente, in Economia e commercio, Economia politica, Scienze politiche, Scienze internazionali e diplomatiche, Statistica, Matematica, Fisica, Scienze strategiche o altro titolo equiparato o equipollente;
2)Cittadinanza italiana, di altro Stato membro UE o altra cittadinanza, secondo quanto previsto dall’articolo 38 del DLgs 165/2001; Ai cittadini di uno Stato estero e’ richiesto l’ulteriore requisito di un’adeguata conoscenza della lingua italiana, che sara’ verificata durante le prove di concorso.
3)Idoneità fisica alle mansioni
4)Godimento dei diritti civili e politici
5)Non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere.
Scadenza: 21/12/2022
Per visualizzare il bando completo visita il sito https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2022-11-22&atto.codiceRedazionale=22E14857
Fonte: Gazzettaufficiale.it

UNIVERSITA’ DELLA TUSCIA DI VITERBO

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di categoria D, a tempo indeterminato, per l’area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati. (GU n.92 del 22-11-2022)
L’Universita’ degli studi della Tuscia ha indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di un posto di categoria D, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, con rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.
La procedura di concorso e’ stata bandita con decreto del direttore generale n. 702 del 20 ottobre 2022.
Dal giorno successivo a quello della pubblicazione dell’ avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» decorre il termine perentorio di trenta giorni, a pena di esclusione, per la presentazione della domanda di partecipazione, secondo le modalita’ indicate nel bando.
Il testo integrale del bando, con allegato il fac-simile di domanda, l’indicazione dei requisiti e le modalita’ di partecipazione alla predetta procedura, nonche’ le altre modalita’ di svolgimento del concorso, e’ consultabile all’albo di Ateneo e al sito web. Scadenza 22/12/2022

Per visualizzare il bando completo visita il sito https://www.unitus.it/it/unitus/albo-e-bandi/articolo/albo-di-ateneo-bandi-di-gara-concorsi-e-atti-normativi-
Fonte: Gazzettaufficiale.it

COMUNE DI BASSANO IN TEVERINA, 1 AUTISTA SCUOLABUS MEZZI PESANTI

Selezione pubblica, per esami, per la copertura di un posto di operaio specializzato – autista scuolabus mezzi pesanti, categoria B, a tempo parziale ventiquattro ore settimanali ed indeterminato, per l’area tecnica.
E’ indetto avviso di selezione pubblica, per esami, per la copertura a tempo part-time (ventiquattro ore settimanali) e indeterminato di un posto nel profilo professionale di operaio specializzato – autista scuolabus mezzi pesanti, categoria giuridica B, posizione economica B3, da assegnare all’area tecnica, presso il Comune di Bassano in Teverina.
Scadenza di presentazione della domanda: entro le ore 10,00 del trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».
Il testo integrale del bando, i requisiti per partecipare e il modulo per la domanda sono disponibili sul sito internet: http://comune.bassanoteverina.it -_concorsi e selezioni del Comune di Bassano in Teverina.
Fonte: Gazzettaufficiale.it

GUARDIA DI FINANZA: CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER IL RECLUTAMENTO DI MILLEQUATTROCENTODIECI ALLIEVI FINANZIERI

E’ indetto, per l’anno 2022, un pubblico concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di millequattrocentodieci allievi finanzieri cosi’ ripartiti:
a) millecentosettanta del contingente ordinario di cui:
(1) seicentonovantatre’ riservati ai volontari in ferma prefissata delle Forze armate;
(2) quattrocentosettantasette destinati agli altri cittadini italiani secondo la seguente suddivisione:
(a) centottanta da avviare al conseguimento della specializzazione «Anti terrorismo e pronto impiego (A.T.P.I.)»;
(b) duecentonovantasette non specializzati;
b) duecentoquaranta del contingente di mare di cui:
(1) centosessantotto riservati ai volontari in ferma prefissata delle Forze armate ripartiti come segue:
(a) cinquantasei da avviare al conseguimento della specializzazione «Nocchiere»;
(b) ottantaquattro da avviare al conseguimento della specializzazione «Motorista navale»;
(c) ventotto da avviare al conseguimento della specializzazione «Operatore di sistema»;
(2) settantadue destinati agli altri cittadini italiani ripartiti come segue:
(a) ventiquattro da avviare al conseguimento della specializzazione «Nocchiere»;
(b) trentasei da avviare al conseguimento della specializzazione «Motorista navale»;
(c) dodici da avviare al conseguimento della specializzazione «Operatore di sistema».
2. Ai cittadini italiani in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e degli ulteriori requisiti di cui al successivo art. 2, commi 1 e 2, lettera b), sono riservati:
a) due posti di quelli di cui al comma 1, lettera a), punto (2)(a);
b) diciassette posti di quelli di cui al comma 1, lettera a), punto (2)(b).
3. E’ consentita la partecipazione al concorso per uno solo dei contingenti/specializzazioni e delle categorie di posti di cui ai precedenti commi 1 e 2.
4. Lo svolgimento del concorso comprende:
a) prova scritta di preselezione, consistente in un questionario a risposta multipla di cultura generale;
b) prove di efficienza fisica;
c) accertamento dell’idoneita’ psico-fisica;
d) accertamento dell’idoneita’ attitudinale;
e) accertamento dell’idoneita’ al servizio «Anti terrorismo e pronto impiego (A.T.P.I.)», solo per i candidati che concorrono per i relativi posti;
f) valutazione dei titoli.
5. La durata del corso di formazione e’ stabilita con determinazione del Comandante generale della guardia di finanza.
6. Il Corpo della guardia di finanza si riserva, in ragione di esigenze attualmente non valutabili ne’ prevedibili la facolta’ di revocare il presente bando, di sospendere, rinviare e modificare le prove concorsuali, di rimodulare, fino alla data di approvazione delle graduatorie finali di merito, il numero dei posti, di sospendere l’ammissione al corso di formazione dei vincitori anche sulla base del numero di assunzioni complessivamente autorizzate dall’Autorita’ di Governo.
Per visualizzare il bando completo visita il sito https://www.gazzettaufficiale.it/atto/concorsi/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2022-12-02&atto.codiceRedazionale=22E15613
Fonte: Gazzettaufficiale.it