Accompagnamento al lavoro

L’azione ha l’obiettivo di progettare e attivare le misure di inserimento lavorativo, sostenendo il giovane nelle fasi di avvio e ingresso alle esperienze di lavoro, attraverso:

  • scouting delle opportunità;
  • definizione e gestione della tipologia di accompagnamento e tutoring;
  • matching rispetto alle caratteristiche e alle propensioni del giovane.

Il Centro Orientamento al lavoro del Comune di Viterbo offre assistenza e sostegno per l’accompagnamento al lavoro degli utenti durante tutto l’arco della loro vita professionale.
Per raggiungere questi obiettivi il C.O.L. si pone delle finalità, che possono essere evidenziate in:

  1. gestione di una rete di contatti con il mercato del lavoro per l’individuazione delle opportunità occupazionali;
  2. individuazione di concrete possibilità di occupazione per le risorse assistite;
  3. apporto delle opportune tarature ad obiettivi, strumenti, modalità di contatto con il mercato e di reperimento delle posizioni, al fine di conseguire la collocazione e ricollocazione;
  4. erogazione di azioni formative ed interventi di facilitazione per la gestione dei contatti, dei colloqui, della conoscenza del mercato e del rapporto di lavoro.

Le modalità di realizzazione delle finalità suddette avviene con l’attuazione di due azioni fondamentali e con l’applicazione di tre processi trasversali.
L’azione di supporto alla collocazione e/o ricollocazione intende realizzare l’inserimento degli utenti in una realtà aziendale; viene sviluppata l’assistenza agli utenti seguiti, alle aziende interessate alle assunzioni, agli intermediari del mercato, per favorire la conclusione positiva dei contatti di lavoro avviati.
Le azioni sono supportate dal processo di scounting, oltre che dall’implementazione di servizi di mailing, finalizzati alla divulgazione delle attività svolte dal C.O.L. e orientati alla facilitazione di contatti con i vari referenti.
Questo approccio metodologico favorisce l’instaurazione di rapporti stabili con le aziende del territorio, con la conseguente possibilità di monitorarne costantemente le esigenze occupazionali e favorire la concreta emersione di opportunità professionali.
Le modalità operative sono costituite da:

  • matching tra opportunità professionali rilevate e profili dei soggetti seguiti dal C.O.L.;
  • incontri individuali e di gruppo per la presentazione delle posizioni reperite;
  • assistenza e individuazione delle modalità idonee alla effettiva collocazione e/o ricollocazione;
  • contatto con i responsabili delle aziende interessate alla collocazione e/o ricollocazione di lavoratori;
  • avvio dei candidati idonei all’incontro dopo opportuna preparazione;
  • assistenza alle aziende e ai lavoratori per favorire la conclusione positiva dei contratti.

Per sostenere tale percorso l’utente viene supportato, ed affiancato degli operatori del C.O.L. che lo seguiranno nella fase selettiva, attraverso le seguenti specifiche azioni di sostegno:

  • colloqui individuali di preparazione, per supportare l’utente nella gestione dei colloqui di selezione e nella negoziazione delle offerte;
  • assistenza telefonica, con la disponibilità degli operatori C.O.L. per chiarire telefonicamente dubbi e incertezze che possono insorgere durante la fase di ricerca e per le quali il candidato sente la necessità di un confronto urgente;
  • assistenza in presenza, da intendersi quella da erogare all’utente presso il Centro Orientamento al Lavoro, quando vi si reca per svolgere azioni di ricerca di posizioni, contatti con aziende, valutazione di opportunità di lavoro reperite.

Tutta l’azione di accompagnamento alla collocazione e/o ricollocazione è impostata sui principi del processo di coaching, che ha lo scopo di mettere in contatto e favorire l’incontro e favorire l’incontro tra l’offerta di lavoro emergente dal territorio e la domanda di lavoro derivante dagli utenti assistiti, anche favorendo (qualora emergano interessi, motivazioni e condizioni adeguate) lo sviluppo di progetti di microimprenditorialità e emergano interessi, motivazioni e condizioni adeguate) lo sviluppo di progetti di microimprenditorialità e di cooperazione. L’attività di coaching attiva sostiene un legame dinamico tra gli utenti seguiti e le attività di scouting, per incrementare il livello di interattività tra mercato e competenze a disposizione e massimizzare i risultati di collocazione e/o ricollocazione.
Gli utenti rafforzeranno così le conoscenze, la capacità di muoversi sul mercato del lavoro, di presentare la propria immagine, di sostenere un colloquio, di migliorare le modalità comportamentali e comunicative. A tal fine, il processo di coaching individuale è volto a preparare i candidati, a supportarli nell’approccio al mercato del lavoro e negli eventuali processi selettivi ed a coinvolgerli in senso proattivo nella ricerca delle nuove opportunità lavorative.
Gli utenti vengono inoltre supportati nella gestione e nell’ampliamento del network personale.
Gli incontri di affiancamento tra OMLS ed utente hanno quindi ad oggetto:

  • il monitoraggio costante del percorso e la valutazione degli obiettivi individuali. Attraverso gli incontri periodici, verrà verificata la rispondenza del mercato del lavoro al profilo ed agli obiettivi del lavoratore.

Conseguentemente saranno impostate le opportune azioni correttive e migliorative per:

  • a)la revisione del bilancio delle competenze e delle caratteristiche;
  • b) la ridefinizione degli obiettivi;
  • c) l’elaborazione di nuovi strumenti di contatto con il mercato, rivisitazione e ridefinizione del mercato target;
  • d) l’analisi delle cause di successo o di insuccesso:
  • aggiornamento degli strumenti di comunicazione scritta. Con il supporto degli operatori vengono messi a punto miglioramenti, adattamenti ed aggiornamenti del curriculum vitae e del materiale di presentazione scritto.
  • Approfondimento delle tecniche di comunicazione orale. Attraverso esercitazioni e simulazioni, il candidato approfondirà gli aspetti basilari delle modalità di colloquio e con la presentazione delle sue caratteristiche e competenze in forma verbale; in particolare è prevista l’effettuazione dell’intervista simulata.
  • Supporto all’attività di proposizione sul mercato del mercato;
  • esame delle opportunità e delle offerte.